EMANUELE PILATO: IL CONSIGLIERE SCHIUMA PROVA A USCIRE DALL’ANONIMATO

0

Il consigliere Schiuma tenta di uscire dall’anonimato di questi primi mesi di consiliatura pubblicando un video sui social dal titolo: “quello di Bennardi è un governo inadeguato”.
Mi fa piacere ricevere questo tipo di giudizi dall’anonimo ex assessore nonché vicesindaco del primo De Ruggieri.
In merito poi alle sue dichiarazioni sul voto al ballottaggio, anche io sono contrariato per la sua presa di posizione. Perché probabilmente senza il suo appoggio pubblico Bennardi avrebbe raggiunto almeno il 75% dei consensi.
Caro consigliere Schiuma, si applichi di più nel presentare gli atti in Comune perché deve spiegarci se ha capito quali differenze ci siano tra le interrogazioni, mozioni e l’accesso agli atti, perché a quanto pare queste differenze non sarebbero ancora state del tutto assimilate.
L’amministrazione Bennardi in questi mesi ha, sin dal primo giorno, affrontato l’emergenza Covid, la partenza del nuovo servizio di raccolta rifiuti, ha dovuto approvare dei provvedimenti che erano stati lasciati in sospeso dalla precedente amministrazione. Questa consigliatura ha già approvato alcuni progetti importanti, come la delocalizzazione della scuola Torraca, ha approvato il regolamento della Polizia Locale che si attendeva da 30 anni; a brevissimo saranno approvati dal Consiglio il nuovo regolamento del Verde urbano e il Piano di gestione; è stata attivata la possibilità di richiedere certificati online e di alcune istanze da parte dei cittadini.
Ora ci si appresta a portare a casa il Regolamento Urbanistico; prenderà finalmente vita l’Hub di San Rocco, mentre è stato ripreso il progetto della Casa delle Tecnologie emergenti che era stata abbandonato a se stesso, con il rischio della revoca del finanziamento; a breve saranno approvati il Regolamento dei Beni Comuni e dei Comitati di quartiere per garantire l’effettiva partecipazione attiva dei cittadini alla gestione della cosa pubblica.
Evidentemente il consigliere Schiuma è troppo distratto dai suoi post social per rendersi conto di quanto lavoro sia stato già svolto dall’amministrazione Bennardi, ma lo perdoniamo; probabilmente nel suo anno di assessorato non ha ben compreso come funziona la macchina amministrativa, ma saremo lieti di aiutarlo in questo percorso.

Share.

About Author

Leave A Reply